PERUGIA ASSISI BEVAGNA CITTA' DI CASTELLO DERUTA TODI GUBBIO LAGO TRASIMENO MONTEFALCO
Lago Trasimeno / Cosa vedere

Nel cuore dell’Umbria tra i canneti e ninfee bianche, si stende il lago Trasimeno, un vero e proprio paradiso naturale in cui si affollano anatre selvatiche, cormorani, il nibbio e il martin pescatore. Lo specchio d’acqua è incorniciato da pianure e dolci colline, con boschi che si alternano a campi di girasole e di mais, vigneti e distese di olivi.

Diversi sono i comuni che si affacciano sul Trasimeno. Borghi meravigliosi che si rispecchiano nel suo fascino e che godono delle attrattive del lago. 

Castiglione del Lago, Passignano o l’Isola Maggiore sono solo alcuni di questi. Meravigliosi gioielli incastonanti nell’argento del Lago.

Da non perdere

Da non perdere, oltre alle meravigliose bellezze naturali offerte dal Lago, anche le tombe etrusche di Castiglione del Lago, con il suo maestoso Palazzo Ducale collegato con un camminamento alla Rocca del Leone, uno dei più importanti esempi di architettura militare dell’Umbria. Città della Pieve, luogo natale del pittore Pietro Vannucci detto il Perugino e che ospita diverse delle sue opere, e ancora, il bellissimo borgo medievale di Passignano così come l’affascinante Isola Maggiore, vero cuore del lago, ancora abitata e raggiungibile con un battello.

L’Isola Maggiore non è però la più grande del lago. Questo primato appartiene all’Isola Polvese. Luogo abitato unicamente dalla natura è sede, infatti, di un interessante parco pubblico all’interno del quale è possibile ammirare il Monastero di S. Secondo, la Chiesa di S. Giuliano e un castello  del XIV secolo, recentemente ristrutturato.

I luoghi dell'arte

Oltre alle preziose opere del Perugino, il più importante degli artisti nati o vissuti nel comprensorio del Trasimeno, nei borghi del lago è possibile ammirare le opere di altri grandi artisti. Uno di questi è Niccolò Circignani, le cui opere possono essere ammirate a Città della Pieve in quasi tutte le chiese e a Castiglione del Lago, il cui Palazzo Ducale è stato in buona parte dipinto proprio dall’artista. Nei borghi e nei luoghi del Trasimeno è possibile vedere anche le opere di Giovan Battista Caporali, allievo del Perugino, le cui opere sono presenti nella cappella dell’Ospedale di Castiglione, nella chiesa di San Michele Arcangelo a Panicale e nella chiesa del Santissimo Salvatore a Paciano.

Eventi e festival

Sul Trasimeno l’arte è presente anche in cucina. Gli amanti della cucina tradizionale potranno degustare l’ottimo olio dei Colli del Trasimeno, il gustosissimo brodo di pesce e l’ottimo riso con il sugo bianco a base di filetti di persico e di anguilla. Per gli amanti della gastronomia è imperdibile la sagra del pesce che si svolge tutti gli anni a settembre e che attira numerosi turisti. In questa occasione viene usata la padella più grande del mondo, in grado di friggere due quintali di pesce all’ora. 

Davvero imperdibile però è il Trasimeno Blues Festival, kermesse musicale che si svolge tutti gli anni tra la fine di luglio e l’inizio di agosto. Durante l’evento gli antichi borghi medioevali e gli affascinanti paesaggi naturalistici del lago ospitano le tappe di un emozionante viaggio musicale attraverso le varie sfaccettature della Black Music, dal Blues acustico a quello elettrico, dal Desert Blues al Rock, dal Soul Funk all’Afro Beat e al Reggae. Imperdibile per gli amanti della musica.